La zucca magica

asilo nido

Attività - Laboratori

La giornata al nido è scandita da vari momenti/attività.
Le attività spontanee si rivolgono a tutto il gruppo ed è il singolo bambino a decidere con chi e con cosa giocare, facendo scelte autonome. Tali momenti di gioco favoriscono notevoli scambi e relazioni nel gruppo, a prescindere dall’età, mettendo in atto reali processi di socializzazione. Le educatrici intervengono solo su richiesta del bambino e osservano, raccogliendo dati generali (dinamiche di gruppo) e individuali (benessere, sviluppo psicomotorio, socializzazione del singolo bambino).
Le attività programmate e i laboratori nascono dall’osservazione dei momenti di gioco libero. I bambini per potersi impegnare in una attività hanno bisogno di tranquillità e concentrazione; la maggior parte delle attività infatti si rivolgono a piccoli gruppi (4/8 bambini). I gruppi sono omogenei; per la loro composizione - oltre a tenere in considerazione l’età del bambino - si analizza soprattutto il grado di sviluppo del singolo bambino.

Psicomotricità
Il laboratorio di psicomotricità si propone di sviluppare l'attività motoria nei bambini in età prescolare. Il movimento è componente fondamentale per lo sviluppo motorio e psichico; le lezioni offrono ai piccoli allievi l'opportunità di esplorare ed incrementare le proprie capacità di equilibrio, agilità e coordinazione.
Le nostre proposte riguardano:

  • Materiali per il movimento
  • Giochi per la coordinazione
  • Conoscenza dello spazio
  • Conoscenza degli oggetti

Attività Manuali
Attraverso le attività manuali i bambini apprendono quello che li circonda in maniera molteplice: toccano, annusano, vedono, sentono, giocano, inventano, immaginano.
Le proposte del Nido riguardano:

  • Manipolazione dei materiali (creta, carta, stoffa, etc..)
  • Il disegno: le varie tecniche ( acquerelli, pastelli a cera, pennarelli, pittura con i piedini e le manine, etc..)
  • La costruzione del giocattolo: valore pedagogico del materiale ludico inusuale
  • Le costruzioni: creazione del giocattolo attraverso l'utilizzo di materiali di uso comune
  • I travasi (liquidi, farina, pasta, etc..)
  • Il gioco euristico: giochi con elementi della vita quotidiana (pentole, mestoli, etc...)

Attività Espressive
I laboratori espressivi oltre ad avere uno scopo ludico hanno uno scopo didattico.
Le nostre proposte riguardano:

  • I giochi di imitazione
  • La favola: narrazione e drammatizzazione
  • Il gioco delle ombre e il gioco allo specchio
  • I burattini

Le attività teatrali diventano un mezzo per la mediazione tra realtà e fantasia, attraverso stimoli precisi, portando così il bambino a condividere socialmente il gioco, gestendo ruoli e parti e rispettando le regole del lavoro di gruppo mediante il gioco simbolico, psicomotorio, il mimo, la gestualità e la manipolazione di oggetti per costruire maschere e burattini, cercando con tutto ciò di aiutarlo a rafforzare la propria identità culturale, favorendone l'autostima.

Il Suono e la Musica

  • Esplorazione e produzione dei suoni
  • Musica, gestualità, spazialità
  • I modi e i materiali dell'ascolto
  • Musica e colori
  • Lo spazio sonoro

Giocare con i suoni e la musica fin dalla più tenera età è un’attività che, oltre ad essere piacevole e gratificante, permette di familiarizzare con il linguaggio musicale e di sviluppare l’elaborazione di pensieri attraverso le esperienze sonore. Inoltre l’attività musicale influenza lo sviluppo globale del bambino essendo un forte incoraggiamento per l'espressione del movimento corporeo e dunque canale per lo sviluppo psicomotorio.
Come nell’apprendimento del linguaggio, attraverso l’ascolto, l’imitazione e l’esplorazione, il bambino raccoglie informazioni anche sul mondo sonoro: in mancanza di stimoli adeguati, soprattutto nella prima fase dell’infanzia, il potenziale musicale di ogni bambino rischia di non esprimersi, perdendo l’occasione di sfruttare la plasticità tipica dei primi anni di vita.
Il ruolo dell’adulto nella conduzione di queste attività non è quello dell’insegnante quanto piuttosto della guida che propone ai bambini un percorso e un esempio da seguire: saranno i bambini che si attiveranno con la musica e il movimento acquisendo una maggiore consapevolezza del mondo musicale. Sarà attraverso il piacere di ascoltare, cantare, suonare che il bambino potrà esprimere liberamente la propria creatività.

"Chi sono io, chi sono gli altri?"
Laboratorio di educazione alla interculturalità e al rispetto delle diversità:

  • La narrazione: le favole di tutto il mondo
  • La drammatizzazione: "Giochiamo che io ero..."
  • La musica: ninne-nanne e filastrocche, suoni e musica da tutto il mondo